Meditazione: Resi invincibili dallo Spirito

Resi invincibili dallo Spirito

Prendete su vi il mio giogo ed imparate da me. (Matteo 11:29)

“Il Signore corregge colui che Egli ama.” Quanto sono meschine le nostre lamentele! Il Signore ci conduce in quelle condizioni di vita in cui possiamo avere comunione con Lui, ma noi brontoliamo scontenti e diciamo: “Oh Signore! Lasciami essere come l’altra gente!” Quello che Gesù ci chiede è di prendere l’altra estremità del Suo giogo: “Il mio giogo è leggero; cammina accanto a me, e lo tireremo insieme”. Sei unito a Gesù in questo modo? Allora Lo ringrazierai per la pressione esercitata dalla Sua mano.
“Egli dona forza e vigore a colui che è senza forza.” Dio viene a tirarci fuori dai nostri sentimentalismi, ed allora il lamento si tramuta in un canto di lode. L’unico modo per sperimentare la forza di Dio è di prendere il giogo di Gesù su di noi e di imparare da Lui.
“Il gaudio dell’Eterno è la vostra forza.” Dove attingono la loro forza i santi? Se non ne conoscessimo, saremmo tentati di dire: “Ma quelli non hanno pesi da portare!” Ma scosta il velo: il fatto che la pace, la luce e la gioia di Dio sono in loro è la prova che vi è anche il fardello. Il peso messo da Dio schiaccia i grappoli d’uva, e da essi vien fuori il vino; la maggior parte di noi vede solo il vino. Nessuna potenza della terra o dell’inferno può vincere lo Spirito di Dio nello spirito umano; essi formano nell’io un’unità invincibile.
Se vi è in te questa tendenza a lamentarti in continuazione, scacciala via senza pietà. Essere deboli pur avendo a disposizione la forza di Dio è un vero crimine.

Oswald Chambers

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.